Costa di Baunei

Nel Golfo di Orosei
Le spiagge più belle del Mediterraneo

Benvenuti nella
Costa di Baunei

Costadibaunei.com nasce per farvi conoscere uno degli angoli più belli nel Mediterraneo e al Mondo. La costa di Baunei si estende per circa 32 km dall’abitato di Santa Maria Navarrese e comprende buona parte della parte sud del  Golfo di Orosei sulla costa centro-orientale della Sardegna. Vi illustreremo la bellezza di questo piccolo angolo di terra svelandovi la storia e le curiosità corredate da materiale foto e video da noi prodotti e condivisi dai vari contributori che hanno avuto modo di visitarla. 
Buona navigazione

Costa di Baunei dall'alto

Come raggiungere la
Costa di Baunei

Le spiagge della 
Costa di Baunei

La Costa di Baunei via mare

La Costa di Baunei o parte di essa viene visitata quotidianamente da maggio a settembre dai porti di Cala Gonone, Santa Maria Navarrese, Arbatax, La Caletta ed Orosei. Il servizio viene garantito dai consorzi trasporti e dalle società tramite imbarcazioni adibite al traffico passeggeri con capienza variabile dalle 100 alle 300 persone. L’alternativa è noleggiare un natante (gommone, barca) con o senza conducente con capienza massima per i servizi di charter di 12 persone  e di circa 8 persone per la locazione senza skipper. Cala Gonone è situato al centro del Golfo di Orosei ed è la località preferita per le partenze delle visite alle cale del Golfo. In circa 40 minuti si arriva infatti a Cala Goloritzè. ultima spiaggia all’interno del Golfo e si ha la possibilità durante il tragitto di ammirare o fermarsi in tutte le cale più famose. Tuttavia grazie agli ottimi servizi marittimi e se voleste intraprendere un trekking a Mariolu, Cala Goloritzè o Biriola, Baunei e Santa Maria Navarrese sono più indicate per il soggiorno.

Località consigliata per visita via mare o per visita via terra con ritorno via mare

Santa Maria Navarrese (Baunei)

Costa di Baunei da Santa Maria Navarrese

Santa Maria Navarrese è la frazione turistica a mare di Baunei. Il comune ricopre amministrativamente oltre un terzo del Golfo di Orosei (da Capo Monte Santo a Cala Luna). Al di fuori delle bellezze del golfo, la Costa di Baunei comprende ulteriori meraviglie come il monumento naturale di Pedra Longa, le cascate di Baus e specchi d’acqua cristallini . A Santa Maria Navarrese troverete ottimi servizi di imbarcazioni da traffico e charter, alcuni con servizio di  pranzo a bordo. Il porto dista circa 12 miglia da Cala Mariolu che potrete raggiungere in circa 35 minuti a 20 nodi di velocità. Baunei è senza dubbio il comune ideale in cui soggiornare se voleste raggiungere le cale a piedi con gli itinerari di trekking recentemente messi in sicurezza dal comune. 

I plus di un soggiorno a Santa Maria Navarrese
  • Servizio traffico passeggeri

  • Noleggi gommoni con o senza conducente

  • Miglior punto di partenza per il trekking a Sisine,  Biriola, Mariolu e Goloritzè

  • Prezzi in media più concorrenziali rispetto alle altre località

  • Diving, snorkeling, trekking, biking, climbing in tutto il territorio

Località consigliata per visita via mare

Cala Gonone (Dorgali)

Costa di Baunei da Cala Gonone

Cala Gonone è situato al centro del Golfo Orosei ed è stato per lungo tempo l’unico porto di riferimento per i servizi turistici nel Golfo di Orosei.
Tutte le spiagge della Costa di Baunei all’interno del Golfo di Orosei possono essere raggiunte in circa 30 minuti a 20 nodi di velocità. La posizione di Cala Gonone la rende la meta ideale per imbarcarsi alla volta delle calette sia per quanto riguarda le distanze che per il mare generalmente a favore durante il rientro del pomeriggio. Partendo da Cala Gonone avrete una panoramica completa della costa di Baunei con un susseguirsi di bellezze che vanno dalla spiaggia di Cala Fuili fino a Cala Goloritzè.

I plus di un soggiorno a Cala Gonone
  • Servizio traffico passeggeri

  • Noleggi gommoni con o senza conducente

  • Miglior panorama sul Golfo di Orosei e possibilità di visitare tutta la Costa di Baunei 

  • Oltre 50 anni di esperienza nei servizi al turismo e vasta scelta di alberghi e ristoranti

  • Diving, snorkeling, trekking, biking, climbing in tutto il territorio

Le spiagge della Costa di Baunei

Spiagge costa di Baunei

Cala Luna

La perla del Golfo

Con la sua estensione di circa 450 metri Cala Luna è l’ultima spiaggia della Costa di Baunei. Si trova a circa 10 minuti di navigazione da Cala Gonone ed è stata considerata per lungo tempo la spiaggia più bella del Mediterraneo. Negli anni 80 è stata la location principale di molti film italiani come “Travolti da un insolito destino in questo azzurro mare d’agosto” con Mariangela Melato e Giancarlo Giannini. La spiaggia è la foce del rio Ilune che sfocia in mare dopo aver percorso diversi chilometri all’interno della profonda codula omonima.  In spiaggia troverete diversi servizi come noleggio sdraio, ombrelloni e attrezzatura da mare. È inoltre presente lo storico bar/ristorante “Su Neulagi”, perfetto per un aperitivo fresco al tramonto. 

Cala Sisine

L’ampia spiaggia

Cala Sisine è una spiaggia di 250 metri con un’ ampia estensione longitudinale corrispondente alla secca del rio omonimo che scorre alle sue spalle. Lo scenario  è impreziosito dalla Punta di Plumare che si erge imperiosa nell’estremità sud della cala. È presente un piccolo bar ristorante a circa 200 metri dalla riva dove potrete degustare piatti della cucina di mare e di terra.

Il Calettino di Esuili

Proprio sotto la falesia

Il calettino di Esuili o Isuili è una delle più piccole baie del Golfo di Orosei. La sua origine franosa è evidente dai costoni di calcarenite proprio a strabiombo sulla spiaggia. La bellezza della spiaggia è   impreziosita dai colori smeraldo dell’acqua e da fondali sempre vari e ricchi di fauna ittica. 

Cala Biriola e le piscine di Venere

La spiaggia del piccolo arco e le sue piscine naturali

Cala Biriola o Biriala è una spiaggia dalle molte sfaccettature  con le acque color smeraldo. Il rigoglioso bosco al di sopra di essa sembra quasi riflettere i suoi colori sul mare. A sud della spiaggia è presente il caratteristico arco in calcare che apre su un piccolo golfo con meravigliose insenature. Proseguendo poco più a sud si trovano “Le Piscine di Venere“, uno specchio d’acqua situato in un’insenatura caratterizzato dalle acque turchesi e cristalline circondate dal bianco calcare. Un bagno qui è d’obbligo ma possibile solo con i servizi charter o noleggiando un gommone in autonomia.

Ispuligi de Nie

Meglio conosciute come Mariolu e Gabbiani

Ispuligi de nie è il toponimo utilizzato originariamente per identificare le spiagge di Cala Mariolu e Cala Gabbiani, divise da un piccolo promontorio detto appunto Punta Ispuligi. Le due spiagge sono di buon diritto le soste perfette per chi intraprende una vacanza nella Costa di Baunei. L’abbondante presenza di fauna ittica, i colori dell’acqua e i fondali con la caratteristica graniglia calcarea rendono uniche le due spiagge. A Cala Mariolu è presente un rodato servizio diving adatto per apprezzare al meglio i fondali della spiaggia. Inoltre è presente  un piccolo punto di ristoro dove acquistare bibite fresche e panini. 

La Costa di Goloritzè

La spiaggia dell’Aguglia e Le Sorgenti

Un angolo di costa magico. È considerata la parte più bella della Costa di Baunei ed è in assoluto lo scenario più bello del Golfo di Orosei. L’imperiosa Aguglia di Punta Caroddi si staglia alta ad indicare la spiaggia omonima conosciuta anche come Cala Goloritzè. Una piccola cala paradisiaca arricchita dai tacchi calcarei che si stagliano sopra di essa e il caratteristica arco di roccia cosi’ tanto utilizzato in qualsiasi promo che riguardi la Sardegna. Poco più a nord della spiaggia sono presenti altre due insenature non da meno come bellezza e come colori, le Spiagge delle Sorgenti. Tutte le spiagge di questa zona sono raggiungibili solo a nuoto o, nel caso di Cala Goloritzè, dopo un trekking di poco più di un’ora. 

Portu Pedrosu e Portu Cuau

I fiordi sardi

Arrivati a Capo Monte Santo troverete due piccole insenature, Portu Pedrosu (o Porto Porru e Campu) e Portu Cuau. La prima, detta anche Cala Tramontana  presenta al suo interno una piccola zona picnic adatta per sostare. Le acque di Portu Cuau sono invece affascinanti per la presenza del relitto del Levante, una nave da carico affondata negli anni 70. Questa è visibile con una normale attività di snorkeling data la profondità del punto di affondamento del il corpo principale dell’imbarcazione che si attesta sui 10 metri. 

Pedra Longa, Forrola e la Spiaggia di Baus

Un faro naturale dallo scenario mozzafiato

La piccola caletta di Forrola e l’adiacente spiaggetta di Baus sono impreziosite dallo scenario fiabesco che le circonda. Questo tratto della costa di Baunei al di fuori del Golfo di Orosei, è tra i più belli che possiate visitare in barca o via terra. L’imponente Pedra Longa, il monumento naturale che si scorge a sud, è circondato da acque turchesi che nulla hanno da invidiare a quelle che circondano Cala Goloritzè. Inoltre, quasi tutto l’anno, è possibile fare il bagno nei pressi delle cascate di Baus, con le fresche acque che sgorgano a mare direttamente dalla falesia. Un’esperienza unica che può essere fatta al mattino o al pomeriggio per chi parte da Santa Maria Navarrese o da Arbatax.

Cala Riu Giudine e Sa Trempa e su Lettu

Un susseguirsi di piccole baie

Le due spiagge sono raggiungibili via mare o via terra partendo dal punto panoramico di Pedra Longa.  Le acque cristalline e il fatto che siano poco frequentate le rendono due punti di sosta consigliati anche in alta stagione. I fondali sono prevalentemente sabbiosi e le numerose risorgive della zona regalano a queste acque dei colori meravigliosi. 

Spiaggia San Giovanni e spiaggia centrale

La bau beach a poca distanza dall’abitato

La Costa di Baunei non è fatta solo di spiagge raggiungibili con lunghi trekking o in barca via mare. La spiaggia di San Giovanni e la spiaggia centrale ne sono l’esempio. Queste due baie, rispettivamente di 100 e  di 400 metri  sono separate dalla Torre Spagnola. La spiaggia di San Giovanni è limitrofa al porto turistico di Santa Maria Navarrese ed è accessibile anche agli amici a 4 zampe. Tanti i servizi presenti in zona tra i quali i noli di sdraio e ombrelloni, ristoranti e punti di ristoro nelle vicinanze. 

Tancau

La prima spiaggia della Costa di Baunei

La spiaggia di Tancau con il suo mare dai riflessi cristallini è la foce  Rio Pramaera. La battigia ha una conformazione differente anno per anno a seconda della portata d’acqua del fiume e risulta un mix di sassolini e sabbia. La spiaggia segna il confine amministrativo di Baunei e Lotzorai e prosegue fino ad arrivare ad Arbatax. È raggiungibile in pochi minuti dall’abitato di Santa Maria Navarrese e sono presenti diversi bar, ristoranti e punti di ristoro.

  • Cala Luna

    La perla del Golfo

    Con la sua estensione di circa 450 metri Cala Luna è l’ultima spiaggia della Costa di Baunei. Si trova a circa 10 minuti di navigazione da Cala Gonone ed è stata considerata per lungo tempo la spiaggia più bella del Mediterraneo. Negli anni 80 è stata la location principale di molti film italiani come “Travolti da un insolito destino in questo azzurro mare d’agosto” con Mariangela Melato e Giancarlo Giannini. La spiaggia è la foce del rio Ilune che sfocia in mare dopo aver percorso diversi chilometri all’interno della profonda codula omonima.  In spiaggia troverete diversi servizi come noleggio sdraio, ombrelloni e attrezzatura da mare. È inoltre presente lo storico bar/ristorante “Su Neulagi”, perfetto per un aperitivo fresco al tramonto. 

  • Cala Sisine

    L’ampia spiaggia

    Cala Sisine è una spiaggia di 250 metri con un’ ampia estensione longitudinale corrispondente alla secca del rio omonimo che scorre alle sue spalle. Lo scenario  è impreziosito dalla Punta di Plumare che si erge imperiosa nell’estremità sud della cala. È presente un piccolo bar ristorante a circa 200 metri dalla riva dove potrete degustare piatti della cucina di mare e di terra.

  • Il Calettino di Esuili

    Proprio sotto la falesia

    Il calettino di Esuili o Isuili è una delle più piccole baie del Golfo di Orosei. La sua origine franosa è evidente dai costoni di calcarenite proprio a strabiombo sulla spiaggia. La bellezza della spiaggia è   impreziosita dai colori smeraldo dell’acqua e da fondali sempre vari e ricchi di fauna ittica. 

  • Cala Biriola e le piscine di Venere

    La spiaggia del piccolo arco e le sue piscine naturali

    Cala Biriola o Biriala è una spiaggia dalle molte sfaccettature  con le acque color smeraldo. Il rigoglioso bosco al di sopra di essa sembra quasi riflettere i suoi colori sul mare. A sud della spiaggia è presente il caratteristico arco in calcare che apre su un piccolo golfo con meravigliose insenature. Proseguendo poco più a sud si trovano “Le Piscine di Venere“, uno specchio d’acqua situato in un’insenatura caratterizzato dalle acque turchesi e cristalline circondate dal bianco calcare. Un bagno qui è d’obbligo ma possibile solo con i servizi charter o noleggiando un gommone in autonomia.

  • Ispuligi de Nie

    Meglio conosciute come Mariolu e Gabbiani

    Ispuligi de nie è il toponimo utilizzato originariamente per identificare le spiagge di Cala Mariolu e Cala Gabbiani, divise da un piccolo promontorio detto appunto Punta Ispuligi. Le due spiagge sono di buon diritto le soste perfette per chi intraprende una vacanza nella Costa di Baunei. L’abbondante presenza di fauna ittica, i colori dell’acqua e i fondali con la caratteristica graniglia calcarea rendono uniche le due spiagge. A Cala Mariolu è presente un rodato servizio diving adatto per apprezzare al meglio i fondali della spiaggia. Inoltre è presente  un piccolo punto di ristoro dove acquistare bibite fresche e panini. 

  • La Costa di Goloritzè

    La spiaggia dell’Aguglia e Le Sorgenti

    Un angolo di costa magico. È considerata la parte più bella della Costa di Baunei ed è in assoluto lo scenario più bello del Golfo di Orosei. L’imperiosa Aguglia di Punta Caroddi si staglia alta ad indicare la spiaggia omonima conosciuta anche come Cala Goloritzè. Una piccola cala paradisiaca arricchita dai tacchi calcarei che si stagliano sopra di essa e il caratteristica arco di roccia cosi’ tanto utilizzato in qualsiasi promo che riguardi la Sardegna. Poco più a nord della spiaggia sono presenti altre due insenature non da meno come bellezza e come colori, le Spiagge delle Sorgenti. Tutte le spiagge di questa zona sono raggiungibili solo a nuoto o, nel caso di Cala Goloritzè, dopo un trekking di poco più di un’ora. 

  • Portu Pedrosu e Portu Cuau

    I fiordi sardi

    Arrivati a Capo Monte Santo troverete due piccole insenature, Portu Pedrosu (o Porto Porru e Campu) e Portu Cuau. La prima, detta anche Cala Tramontana  presenta al suo interno una piccola zona picnic adatta per sostare. Le acque di Portu Cuau sono invece affascinanti per la presenza del relitto del Levante, una nave da carico affondata negli anni 70. Questa è visibile con una normale attività di snorkeling data la profondità del punto di affondamento del il corpo principale dell’imbarcazione che si attesta sui 10 metri. 

  • Pedra Longa, Forrola e la Spiaggia di Baus

    Un faro naturale dallo scenario mozzafiato

    La piccola caletta di Forrola e l’adiacente spiaggetta di Baus sono impreziosite dallo scenario fiabesco che le circonda. Questo tratto della costa di Baunei al di fuori del Golfo di Orosei, è tra i più belli che possiate visitare in barca o via terra. L’imponente Pedra Longa, il monumento naturale che si scorge a sud, è circondato da acque turchesi che nulla hanno da invidiare a quelle che circondano Cala Goloritzè. Inoltre, quasi tutto l’anno, è possibile fare il bagno nei pressi delle cascate di Baus, con le fresche acque che sgorgano a mare direttamente dalla falesia. Un’esperienza unica che può essere fatta al mattino o al pomeriggio per chi parte da Santa Maria Navarrese o da Arbatax.

  • Cala Riu Giudine e Sa Trempa e su Lettu

    Un susseguirsi di piccole baie

    Le due spiagge sono raggiungibili via mare o via terra partendo dal punto panoramico di Pedra Longa.  Le acque cristalline e il fatto che siano poco frequentate le rendono due punti di sosta consigliati anche in alta stagione. I fondali sono prevalentemente sabbiosi e le numerose risorgive della zona regalano a queste acque dei colori meravigliosi. 

  • Spiaggia San Giovanni e spiaggia centrale

    La bau beach a poca distanza dall’abitato

    La Costa di Baunei non è fatta solo di spiagge raggiungibili con lunghi trekking o in barca via mare. La spiaggia di San Giovanni e la spiaggia centrale ne sono l’esempio. Queste due baie, rispettivamente di 100 e  di 400 metri  sono separate dalla Torre Spagnola. La spiaggia di San Giovanni è limitrofa al porto turistico di Santa Maria Navarrese ed è accessibile anche agli amici a 4 zampe. Tanti i servizi presenti in zona tra i quali i noli di sdraio e ombrelloni, ristoranti e punti di ristoro nelle vicinanze. 

  • Tancau

    La prima spiaggia della Costa di Baunei

    La spiaggia di Tancau con il suo mare dai riflessi cristallini è la foce  Rio Pramaera. La battigia ha una conformazione differente anno per anno a seconda della portata d’acqua del fiume e risulta un mix di sassolini e sabbia. La spiaggia segna il confine amministrativo di Baunei e Lotzorai e prosegue fino ad arrivare ad Arbatax. È raggiungibile in pochi minuti dall’abitato di Santa Maria Navarrese e sono presenti diversi bar, ristoranti e punti di ristoro.

FAQ

Consigli e risposte a domande frequenti

Da dove conviene partire per visitare la Costa di Baunei?

Le località migliori per visitare la  Costa di Baunei sono Santa Maria Navarrese, la frazione del comune di Baunei e Cala Gonone, la frazione del comune di Dorgali. 

Soggiornare a Santa Maria Navarrese o Baunei vi consentirà di raggiungere più agevolmente da terra alcune delle spiagge più belle del Golfo di Orosei come Cala Goloritzè , Mariolu e Cala Sisine. Troverete inoltre un corposo ventaglio di servizi charter e di noleggio imbarcazioni dal porto che vi permetteranno di intraprendere tour marittimi giornalieri in tutte le spiagge fino a Cala Luna

Soggiornare a Cala Gonone o Dorgali è la situazione ideale per chi, oltre a visitare le calette della Costa di Baunei, volesse visitare le spiagge della parte nord del Golfo. I lunghi litorali sabbiosi di Cartoe e Osalla sono infattii meta ambita da famiglie per i bassi fondali e i servizi offerti nelle spiagge. Inoltre gli amanti dei trekking, dell’arrampicata e del diving troveranno un’ampia rete di servizi che gli permetterà di esplorare una moltitudine di siti naturalistici che spaziano dalle vette del Supramonte alle profondità delle falesie del Golfo di Orosei

Qual’è il periodo più bello per visitare la costa di Baunei?

Il periodo più bello per visitare la Costa di Baunei e per chi cerca principalmente il mare  è da metà giugno a metà settembre.  Questo tenendo conto della temperatura dell’acqua e della lunghezza delle giornate. In primavera l’acqua potrebbe essere ancora fredda e in autunno le spiagge a ridosso delle falesie  vanno “in ombra” sempre più presto e verso l’ora di pranzo. In alta stagione il numero delle persone è maggiore e potrebbe condizionare l’esperienza. È stato imposto un limite di presenze in spiaggia dall’estate 2018 che prevede una turnazione delle barche da traffico che accompagnano più turisti.

Gli amanti della natura, delle camminate e del climbing apprezzano senza dubbio di più i mesi di aprile, maggio ed ottobre. L’esperienza in questi mesi è completamente diversa. Troverete infatti una Sardegna più autentica e lontana dal caos dell’alta stagione turistica con i profumi della primavera in aprile e quelli della vendemmia di inizio autunno. 

Il sole “va via” presto dalle spiagge del Golfo?

Le spiagge a ridosso della falesia della Costa di Baunei  raggiungono il  picco di soleggiamento durante il solstizio d’estate il 21 giugno in cui è possibile prendere il sole fino alle 16 e 30. Andranno in ombra sempre prima man mano che ci si allontana da quella data (con una leggera differenza tra il periodo più vicino all’equinozio primaverile rispetto a quello autunnale).  L’alta falesia a picco sulla spiaggia fa si infatti  che il sole scompaia dietro le montagne già dalle ore centrali del pomeriggio. Questo vale per tutte le calette della parte sud del Golfo di Orosei tranne quelle di Cala Sisine e Cala Luna, dove le ampie codule fanno indugiare il sole fino a tardo pomeriggio anche in autunno.

Si puo’ pescare?

La pesca sportiva è vietata a meno di 500 metri dalla riva, nel tratto della  Costa di Baunei  che va dalla spiaggia di Ziu Santoru, in territorio di Dorgali, fino a Capo Monte Santo in territorio di Baunei.

Sono presenti servizi in spiaggia?

Il servizio di assistenza all’ormeggio gestito dal club di prodotto “Costa di Baunei” è presente in quasi tutte le spiagge del Golfo  durante tutto il periodo estivo.
Nelle spiagge di Cala Mariolu, Sisine e Cala Luna, sono presenti nei mesi da metà giugno a metà settembre dei chioschi  e dei  bar  dove potrete acquistare bibite fresce, panini e gelati. A Cala Luna e a Cala Sisine sono presenti veri e propri ristoranti.  Gli appassionati dello snorkeling e delle immersioni potranno usufruire del servizio diving a cala Mariolu, adatto anche a chi è alla prima esperienza. 

Scopri i “Secret Places”
della Costa di Baunei.
Basta un click per seguirci sulla nostra pagina

 

Contattaci

Vuoi raggiungere la Costa di  Baunei via mare? Clicca il pulsante qua sotto per compilare il form di richiesta e selezionare l’escursione in barca o in gommone. Ti contatteremo al più presto